La Puglia torna zona gialla, Lopalco: «Non sprecare opportunità altrimenti tornano restrizioni»

147 Visite

“Non dobbiamo sprecare l’opportunità di tornare al più presto alla normalità, grazie anche alla campagna vaccinale e all’avvicinarsi della stagione estiva. Diversamente ci sarebbe un brusco risveglio, con l’inevitabile ritorno alle restrizioni”. Lo afferma l’assessore alla sanità della Regione Puglia Pierluigi Lopalco, a proposito del passaggio da lunedì in zona gialla.

“La circolazione del virus resta alta e la pressione sulle strutture sanitarie è ancora pesante”, avverte. “L’ordinanza del ministro Speranza che inserisce la PUGLIA nella zona gialla da lunedì 10 maggio non è un invito al ‘liberi tutti'”, ribadisce Lopalco. ”Dovremo continuare a mantenere tutte le cautele, evitando gli assembramenti che in ogni caso restano vietati, igienizzando le mani, usando le mascherine e mantenendo la distanza in ogni luogo, aperto o chiuso che sia”. Intanto sono 1.494.887 le dosi di vaccino anticovid somministrate fino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.30).

Oggi 7 maggio il direttore generale della Asl Bari, Antonio Sanguedolce, ha incontrato gli operatori di alcuni hub vaccinali dell’area Nord Barese e della Murgia, a Corato, Bitonto, Grumo Appula e Altamura: ”Dobbiamo ringraziare -ha detto- medici, infermieri, amministrativi e volontari per lo sforzo straordinario che stanno compiendo quotidianamente”. Negli ultimi sette giorni, i centri vaccinali Asl – con il contributo dei medici di medicina generale – hanno superato le 71mila vaccinazioni.

Promo