Migranti: Lega Puglia, regione non diventi hub di scafisti

182 Visite

“L’arrivo a Taranto di 250 minori provenienti dall’hot spot di Lampedusa significa che l’aperturismo politico sui flussi migratori ha fatto ripartire nel Mediterraneo l’orrendo e disumano business della tratta dei minori. La Puglia non deve diventare l’hub di questa tratta criminale”. Lo dichiara il segretario regionale Puglia della Lega, senatore Roberto Marti, a proposito del transito da Taranto dei minorenni imbarcati ieri sul traghetto di linea Sansovino. I minori, dice la Lega, “resteranno in quarantena al varco nord del porto di Taranto prima di essere smistati in strutture e altre località”.

“Dobbiamo fermare tutto questo – ha dichiarato Marti -. Dobbiamo fermare i criminali scafisti che sono tornati a dominare il mediterraneo procurando morte e sofferenza. Con Salvini ministro dell’Interno furono sgominate queste bande di assassini e furono fermate le morti nel mediterraneo, che oggi purtroppo torniamo a contare in gran numero”. Per Marti, infine, “di fronte a questa gravissima situazione l’Italia e l’Europa non possono fare spallucce o peggio lasciare “complici” spazio a questo business disumano. Chiediamo un immediato intervento del presidente Draghi – ha concluso il segretario regionale Puglia della Lega – per bloccare immediatamente gli sbarchi”.

Promo