Caporalato: a giudizio titolari impresa agricola Campomarino

165

Il Gup del Tribunale di Larino ha rinviato a giudizio tre persone, titolari e responsabili di un’impresa agricola di Campomarino (Campobasso), a seguito dell’inchiesta della Procura frentana sul caporalato. Le indagini degli inquirenti, condotte dall’allora Procuratore capo Antonio La Rana, scattarono all’indomani della morte di 12 migranti avvenuta il 6 agosto 2018 in un incidente stradale sulla ss 16, tra San Severo (Foggia) e Termoli, nello scontro tra il furgoncino pieno di stranieri ed un tir.

I profughi erano trasportati verso i campi tra Molise e Puglia ed erano stipati nel veicolo. Secondo gli inquirenti, i braccianti agricoli, tutti di origine africana, sarebbero stati ingaggiati dall’azienda campomarinese a raccogliere pomodoro. Il giudice per le indagini preliminari, a conclusione dell’udienza svoltasi in Tribunale a Larino, ha deciso per il rinvio al processo che si aprirà il prossimo mese di ottobre. Gli imprenditori agricoli, indagati ad agosto 2018, sono difesi da un pool di avvocati: i penalisti Vittorio Facciolla, Angelo Prozzo e Andrea Codispoti.

Promo