Riaprono i siti archeologici e tornano i turisti a Canosa: nel prossimo week end tour a spasso nel tempo

[epvc_views]

Domenica 16 Maggio 2021 la Fondazione Archeologica Canosina ha riaperto nel pieno rispetto delle normative anti Covid i siti archeologici di cui è ricca Canosa.
L’associazione Amici dell’archeologia, in collaborazione con la FAC, ha organizzato un tour dedicato al periodo dauno, in cui i visitatori hanno scoperto, con le guide, le tombe dei principi dauni, risalenti al IV e III secolo a.C..
Invece, sabato  22 e domenica  23 maggio è in programma l’itinerario che permetterà ai partecipanti di effettuare un “viaggio nel passato” in un lasso di tempo che va dal III secolo a.C. al XII secolo d.C..
L’itinerario raggiungerà monumenti e siti archeologici appartenenti a diversi periodi storici, in cui l’antica Kanysion, poi meglio conosciuta come Canusium, ha vissuto nella grandezza e nel fasto delle grandi civiltà dell’Apulia.
I turisti visiteranno l’ipogeo Scocchera B, d’epoca dauno-ellenistica, la Domus romana, d’età augustea, il Battistero di San Giovanni, del periodo paleocristiano e il Mausoleo di Boemondo, di epoca medievale. Si potranno ripercorrere oltre duemila anni di storia durante il quale Canosa ha rivestito un ruolo determinante nella vita civile, nel campo economico e nel contesto religioso del territorio locale e limitrofo.
Per tutto il periodo estivo sono state calendarizzate, ogni week end fino a settembre, varie attività come tour tematici, trekking e visite teatralizzate.
Per ogni informazione sul prossimo tour ed i prossimi eventi è possibile contattare l’utenza telefonica 333 88 56 300 o visitare il sito internet della Fondazione Archeologica Canosina in continuo aggiornamento.

Promo