Nel prossimo anno scolastico 12000 studenti pugliesi in meno, “Naturale progressione del calo demografico”

166 Visite

“Il calo degli studenti nell’anno 2021-2022 in Puglia, ce lo aspettavamo per la naturale progressione del calo demografico nella nostra regione”. Lo dice a LaPresse il dirigente scolastico dell’istituto istituto tecnico e liceo delle scienze applicate Ettore Majorana di Brindisi, Salvatore Giuliano, ex sottosegretario di Stato al ministero della Pubblica istruzione.

Giuliano commenta così il calo pari a 12mila studenti in Puglia, guardando al nuovo anno scolastico: a fronte di 562.214 studenti, si passerà a 550.179, stando ai dati di cui LaPresse ha preso visione. Il dirigente scolastico brindisino ha ricoperto l’incarico di sottosegretario con il ministro Marco Bussetti, dal 13 giugno 2018 al 5 novembre 2019, nel primo Governo Conte a vocazione 5Stelle

“Il calo demografico ha aspetti sociologici sui quali ci si dovrebbe interrogare”, dice Giuliano. “Sappiamo che ci sono meno matrimonio e meno figli e dovremmo indagare sulle motivazioni che rimandano a una generale situazione di difficoltà”, prosegue. “Quanto a noi, il Majorana si pone in contro tendenza rispetto al calo perché registriamo un aumento del numero degli iscritti con il risultato che la popolazione scolastica è la più alta dagli anni Settanta, da quando cioè è nato l’istituto: arriviamo a 1.300 studenti, con 350 iscrizioni al primo anno. E per noi è un risultato importante che premia il lavoro svolto nel tempo da tutto il personale scolastico”, conclude Giuliano.

Promo