A Molfetta si torna a parlare di trasferimento mercato settimanale, monta la protesta delle sigle sindacali di settore

271 Visite

Un incontro per discutere di come mantenere il mercato del giovedì a Molfetta in condizioni di sicurezza e di svolgimento regolare, come sta avvenendo.

Un incontro con Dirigente e Assessore comunale che si è svolto in un clima di compartecipazione attiva e che ha fatto registrare la consueta armonia tra le Sigle di Rappresentanza CASAMBULANTI, FIVA CONFCOMMERCIO, FEDERCOMMERCIO, ANVA CONFESERCENTI e ESAARCO. Un’armonia e una unione d’intenti che si è concretizzata anche di fronte alla riproposizione da parte del comune del trasferimento del mercato ai piedi della pericolosissima strada statale 16 bis, dove proseguono i lavori per la nuova area mercatale contestata.

All’unisono tutti i Rappresentanti di Categoria della Sigle partecipanti e presenti alla riunione hanno contestato la decisione comunale ritenendola oltremodo inopportuna specie in un momento di grande disorientamento come quello attuale.

“Questo è il momento della ripartenza ed è un momento delicatissimo che deve dare certezze agli operatori ed ai consumatori, specie a quelli più anziani, e non disorientarli con un’incertezza che passa anche attraverso il deprezzamento del Valore del ramo d’azienda accumulando ulteriori danni a quelli già subiti in seguito al trasferimento temporaneo del mercato da via Salvucci, dove era allocato uno dei più apprezzati mercati della Puglia. Se questo ulteriore trasferimento sotto la strada statale significa ulteriori danni e condizioni peggiorative allora non saremo mai favorevoli a scelte di questo tipo” – hanno concluso i Rappresentanti di CASAMBULANTI, FIVA CONFCOMMERCIO, FEDERCOMMERCIO, ANVA CONFESERCENTI e ESAARCO.

Promo