Taranto, sindacati uniti davanti alla Prefettura “Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”

149 Visite

“Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”. Questo l’appello che i sindacati Cgil, Cisl e Uil di Taranto lanceranno domani mattina riunendosi davanti alla prefettura, dalle 9,30 alle 12,30, per poi consegnare al prefetto il documento elaborato a livello nazionale per il “Patto per la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro”. L’appello, nella replicabilità dei social, si trasformerà nell’hashtag #fermiamolastrageneiluoghidilavoro.

“Ad aprile scorso Natalino Albano perse la vita mentre lavorava al molo IV sporgente del porto di Taranto”, ricordano i rappresentanti sindacali in una nota. “Prima di lui, i nomi e i cognomi delle persone morte sui luoghi di lavoro sono la testimonianza vivida di un problema che nel nostro Paese non si riesce ancora a risolvere”, proseguono. “Sono 185, secondo i dati dell’Inail relativi al primo trimestre 2021 i morti dall’inizio dell’anno in Italia. E accanto a quelle croci, ci sono le statistiche senza volto di migliaia di feriti, anche gravi, che hanno messo a rischio la loro vita per un lavoro che per moltissimi giovani è sempre più precario e meno sicuro”, concludono i sindacalisti.

Promo