Superbonus: Federalberghi Puglia, delusi e arrabbiati

207

“Siamo delusi e arrabbiati. Ancora una volta il Governo di questo paese fa scempio di un comparto che concorre con oltre il 15% al Pil nazionale. Draghi, il cosiddetto “migliore”, si era speso a nostro favore con belle parole a livello nazionale e internazionale. Con i fatti, invece, si è dimostrato in sintonia con i passati i Governi che hanno sempre snobbato il turismo a favore della cultura in generale e, con sorpassate visioni novecentesche, hanno sempre anteposto le esigenze di un segmento manifatturiero in decadenza rispetto al comparto dei servizi in forte crescita”.

Lo afferma in una nota il presidente della Federalberghi Puglia, Francesco Caizzi, in relazione alla decisione del consiglio dei Ministri che ha escluso “senza plausibili spiegazioni, gli alberghi dal Superbonus 110%, la misura che finanzia la riqualificazione ambientale e antisismica degli edifici”. “Per noi albergatori – conclude – questo è un duro colpo. Stiamo soffrendo da oltre un anno e mezzo e, mentre già un buon 30% di noi ha gettato la spugna, ancora una volta registriamo che la tutela e lo sviluppo del turismo sono solo parole vacue”.

Promo