Tangenti a giudice, l’Ordine degli Avvocati sospende collega coinvolto

190 Visite

L’avvocato barese Giancarlo Chiariello è stato sospeso in via cautelare per 10 mesi dall’Ordine degli avvocati di Bari. La decisione è stata assunta dal Consiglio di disciplina, in seguito all’arresto del penalista, coinvolto – insieme all’ex giudice di Molfetta Giuseppe De Benedictis- in un’inchiesta per corruzione in atti giudiziari. Chiariello e De Benedictis sono in carcere dal 24 aprile.

Al giudice il 13 maggio è stata notificata anche un’ordinanza di custodia cautelare in carcere relativa al possesso di un arsenale da guerra, trovato dalla polizia in una masseria di Andria. Per lo stesso reato è stato arrestato su ordinanza anche il caporal maggiore dell’Esercito Antonio Serafino mentre il proprietario della masseria, Antonio Tannoia, è stato arrestato in flagranza. Chiariello invece è protagonista anche di un’inchiesta della Procura di Bari per evasione fiscale e riciclaggio.

Promo