Consorzio Gargano Ok: “Questa estate supereremo anche la stagione 2019 prima del Covid”

178 Visite

La stagione turistica 2021 non solo supererà, per arrivi e presenze, quella del 2020, ma sarà migliore anche di quella ‘precovid’ del 2019. Lo dice l’indagine del Consorzio “Gargano Ok”.

“L’indice medio di riempimento delle strutture, in questo momento e con le prenotazioni ancora in corso, è il seguente: 40-45% per giugno, dal 60 all’80% in luglio, dal 85 al 100% in agosto”, ha spiegato Bruno Zangardi, presidente di “Gargano Ok”, il consorzio che mette a sistema l’offerta e le strutture di 16 località tra Gargano, Daunia e Molise (Vieste, Isole Tremiti, Peschici, Monte Sant’Angelo, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, Vico del Gargano, Manfredonia, San Nicandro Garganico, Apricena, Foggia, San Marco in Lamis, Ischitella, Poggio Imperiale, Bovino e Termoli).

“Molte strutture -ha spiegato Zangardi- sono già completamente prenotate per agosto, tanto da dover rifiutare ulteriori prenotazioni. Le percentuali di riempimento delle strutture, per gli altri mesi, sono destinate a salire velocemente nei prossimi giorni”. Tutte le strutture del Consorzio Gargano Ok hanno confermato l’adesione al Bonus Vacanze. Una scelta netta già presa lo scorso anno con ottimi risultati. “Il dato di agosto è eccellente, ma quello potenzialmente più interessante -ha aggiunto il presidente del Consorzio- riguarda settembre: per quel mese, la media percentuale di riempimento delle strutture si attesta già sulla forbice che va dal 15 al 30%: nel 2020, in questo periodo, lo stesso indice andava dallo zero al 7-8%. Questo significa che avremo una stagione turistica con numeri di assoluto rilievo lungo tutti e quattro i mesi più importanti. È un risultato storico, per certi versi, perché segna un miglioramento anche rispetto ai livelli pre-Covid e non solo conferma la nostra attrattività ma la rilancia e la consolida, offrendoci l’opportunità epocale di porre le basi per quella destagionalizzazione di cui si parla da anni, e che nel 2021, grazie anche alla riproposizione del bonus vacanze, può essere finalmente centrata, almeno per quanto riguarda l’omogeneità e la distribuzione delle presenze fino a tutto settembre”.

Le richieste ricorrenti dei turisti sono principalmente tre: spazi più ampi e organizzati per fruire delle attività e dei servizi evitando assembramenti; possibilità di fruire delle escursioni in gruppi non numerosi; vivere la spiaggia, lo sport e ogni altra iniziativa senza preoccupazioni.

“È quello -spiega ancora Zangardi- a cui abbiamo lavorato e stiamo lavorando da un anno. Il Gargano ha le spiagge più grandi della Puglia, tra le piu’ ampie d’Italia. Abbiamo distanziato gli ombrelloni, incrementato il numero delle passerelle in modo da gestire il flusso in entrata e in uscita dai lidi. Tutte le strutture consorziate hanno ampliato gli spazi a disposizione e programmato una diversa modulazione per la fruizione dei servizi, dei giochi, delle aree dedicate allo sport”.

Promo