Parroco aggredito a Taranto, dal Prefetto apprezzamento per il coraggio

Il prefetto di Taranto, Demetrio Martino, ha incontrato -manifestandogli solidarietà- don Luigi Larizza, il parroco della chiesa del Sacro Cuore di Taranto che domenica sera sul sagrato è stato aggredito da due pregiudicati, poi arrestati dalla Polizia.

“Il sacerdote -ricostruisce il fatto la Prefettura- ha deciso di interrompere la funzione religiosa per difendere un cittadino vittima di un’aggressione, che si stava consumando sul sagrato, da parte di due malviventi. L’anziano, inseguito dai malfattori, aveva infatti cercato rifugio all’interno della chiesa”. “Lo stesso parroco -dice ancora la Prefettura- è stato minacciato dai malviventi, di cui uno armato, ma, ciò nonostante, ha fornito alle forze dell’ordine elementi utili alle indagini che hanno concorso alla identificazione e successivo arresto dei responsabili da parte degli agenti della Squadra Mobile, evitando ulteriori e più gravi conseguenze”.

Al parroco, il prefetto di Taranto “ha manifestato apprezzamento per il gesto coraggioso e di alto valore civile, compiuto, che, a rischio della propria incolumità, non ha mancato di opporsi ai violenti. Il prefetto ha auspicato che quanto avvenuto possa contribuire ad incrementare i casi di segnalazione attiva e di collaborazione della comunità con le forze dell’ordine a conferma ulteriore di come la sicurezza sia un bene ed un valore collettivo alla cui tutela tutti devono contribuire”

Promo