Roghi velenosi in tutta la Bat, Associazione “Io ci sono”: «In pericolo la salute dei cittadini»

[epvc_views]

Un fenomeno, quello dei roghi, che di norma si accentua nel periodo estivo quando, oltre ai materiali di risulta o di altra dubbia provenienza che vengono abusivamente ed illegalmente dati alle fiamme, bruciano anche le sterpaglie rinsecchite allocate su aree pubbliche e private, causando non solo pericolo per la viabilità a causa del denso fumo che se ne sprigiona ma pericolo per le persone e per la salute pubblica.

Dall’Associazione di Volontariato “Io Ci Sono!”, componente del Forum cittadino Ricorda Rispetta, è il Presidente Savino Montaruli a scrivere al Prefetto della Provincia Barletta Andria Trani, dott. Maurizio Valiante, affinché convochi con urgenza un Tavolo di concertazione tra le Forze dell’ordine, i sindaci del territorio ed i Forum Ambientali presenti in tutte le città. Un incontro urgentissimo, continua Montaruli, perché quello dei roghi tossici è un problema che si protrae da tantissimo tempo e ad oggi non risulta mai essere stata attivata una task force per debellare il fenomeno e punire, anche penalmente, gli autori di questo attentato alla salute pubblica ed al territorio. In questi giorni si sta incentrando una discussione sul drammatico calo delle presenze turistiche nella provincia BT e della devastante condizione occupazionale, soprattutto dei giovani. Ebbene, cosa ci si può aspettare da un territorio dove quello che dovrebbe essere il Triangolo (Andria Barletta Trani) delle Bellezze e dello Sviluppo è diventato il Triangolo dei Veleni?”.

Con questa domanda scomoda ma coraggiosa e di grande stimolo per le Istituzioni spesso indifferenti si conclude l’amara constatazione del Presidente di “Io Ci Sono!”; associazione riconosciuta, regolarmente iscritta nell’Albo comunale delle Associazioni e già componente della 1^ Consulta comunale della città di Andria.

Promo