Nasce il Centro Studi di Confindustria Bari-Bat

Ha avviato la sua attività il nuovo Centro Studi di Confindustria Bari BAT. Il suo compito sarà quello di analizzare la struttura e le prospettive di crescita del tessuto industriale dell’area metropolitana barese e della provincia di Barletta-Andria-Trani, un polo industriale che, per Prodotto Interno Lordo, è al secondo posto nel Mezzogiorno dopo Napoli e che, sulla dorsale adriatica, è secondo solo a Venezia. Il nuovo Centro Studi è coordinato dal vicepresidente di Confindustria Bari BAT Francesco Frezza. Il responsabile scientifico è il professore Federico Pirro dell’Università di Bari. Componenti del Centro Studi sono il professore Pasquale Delvecchio dell’università LUM, il professore Ivano Dileo dell’Università di Olsztyn (Polonia), il professore Antonio Messeni Petruzzelli del Politecnico di Bari. Il Centro Studi focalizzerà’ le sue indagini e la sua capacità di esprimere proposte e idee di crescita sui grandi cluster produttivi della Città metropolitana e della BAT: Molfetta, Barletta-Andria-Trani, Canosa, Altamura-Gravina-Santeramo, Gioia del Colle-Acquaviva, Rutigliano-Conversano-Castellana-Putignano, Mola-Polignano-Monopoli.

L’attenzione del Centro si rivolgerà in particolare: agli aspetti strutturali delle aziende per favorirne la crescita dimensionale e patrimoniale; al rafforzamento delle filiere settoriali esistenti e alla promozione di nuovi comparti; all’innovazione tecnologica 4.0; e allo studio di misure per il miglioramento delle infrastrutture di insediamento e di comunicazione. Il primo argomento scelto per l’avvio delle attività di studio è il mismatch fra domanda e offerta di lavoro nell’area di Bari e Barletta-Andria-Trani. “Gli studi che condurremo potranno consentire a Confindustria di Bari-Bat di essere sempre più rappresentativa della realtà locale e di poter diventare più propositiva ai fini della crescita delle aziende associate e dello sviluppo del territorio” ha dichiarato il vicepresidente di Confindustria Bari BAT Francesco Frezza.

– “Nel Mezzogiorno siamo secondi solo a Napoli e possiamo contare su numerose aziende leader di settore in Europa. Con il contributo scientifico di studiosi eccezionalmente validi del nostro sistema universitario daremo alla nostra realtà imprenditoriale e alle politiche di sviluppo utili riferimenti per orientare la crescita.” ha dichiarato il presidente di Confindustria Bari BAT Sergio Fontana.

Promo