Acqua: in Puglia 11 impianti attivi per recupero e uso reflui

Con l’attivazione del nuovo impianto ad Acquaviva delle Fonti (Bari), salgono a undici le strutture funzionanti in Puglia per il recupero e trattamento delle acque reflue per l’uso in agricoltura. Lo ha comunicato Aqp nel corso dell’audizione in IV commissione del Consiglio regionale pugliese. Altri 18 impianti saranno attivati nei prossimi cinque anni ed altri 23 in prospettiva. Nel 2020 l’Acquedotto ha destinato al riuso poco più di 523mila metri cubi di risorsa a norma.

Secondo una relazione dell’Autorità Idrica Pugliese, l’acqua depurata complessiva si aggira intorno a 5milioni di metri cubi. Il 19% degli impianti risponde ai criteri rigorosi delle norme in vigore, il 25% sarà adeguato entro cinque anni e il restante 50% rientra tra gli obiettivi di prossima adozione. L’investimento complessivo ammonta a 35milioni di euro nel breve periodo, per un risparmio idrico potabile di 54 milioni di metri cubi.

Promo