Manfredonia, fermo amministrativo per mercantile turco

Una nave mercantile, battente bandiera turca, ormeggiata per operazioni commerciali nel porto di Manfredonia, in provincia di Foggia, è stata sottoposta ieri a fermo amministrativo da militari della Capitaneria di Porto della città sipontina specializzati in Sicurezza della Navigazione (Flag State e Port State Control).

Nel corso di una ispezione, sulla motonave sono state rilevate nove deficienze, tre delle quali gravi che comportano l’automatica detenzione della nave, relative alla sicurezza di bordo e disciplinate dalle Convenzioni Internazionali Solas. Il mercantile dovrà quindi ottemperare alle diverse prescrizioni impartite dai militari e, qualora supererà con esito positivo un’ulteriore visita a cura della Capitaneria (Nucleo Port State Control), potrà lasciare lo scalo marittimo.

La detenzione di ieri segue quella effettuata dallo stesso Nucleo Ispettivo nel mese di maggio quando, per deficienze analoghe poi ripristinate dal Comando di bordo, era stato sottoposto a fermo un mercantile battente bandiera liberiana di circa 5000 tonnellate di stazza lorda.

Promo