È diventata ricca giocando online e alle macchinette ma percepiva reddito di cittadinanza. Denunciata 30enne

Un patrimonio da oltre 310mila euro, tirato su alle macchinette e con i giochi online, eppure dal 2019 al 2020 ha percepito quasi 14mila euro di reddito di cittadinanza. Indebitamente.

L’ennesima ‘furbetta’ del sussidio è stata scoperta a Carmiano, in provincia di Lecce dagli uomini della guardia di finanza. Si tratta di una donna di 30 anni, di origini romene ma da tempo nel Salento, alla quale è stato notificato un avviso di conclusione delle indagini.

I militari hanno accertato che la donna ha fornito certificazioni compilate in maniera falsa al fine di percepire il reddito di cittadinanza che non le spettava, e ho omesso di dichiarare il patrimonio che era riuscita a mettere da parte col gioco.

Promo