Manca il sangue, interventi chirurgici sospesi. La denuncia dell’Avis di Foggia

[epvc_views]

“Le donazioni di sangue sono ai minimi storici”. È quanto sostiene Alessandro Giallella, presidente Avis di Foggia, che rivolge un appello ai donatori. “Molti interventi chirurgici devono essere sospesi o rinviati per assoluta mancanza di sangue, soprattutto di tipo 0 RH negativo e 0 RH positivo -spiega- Anche gli altri gruppi scarseggiano. Molti potenziali donatori probabilmente si tirano indietro per paura del Covid, ma il centro trasfusionale è sicuro e tutte le operazioni vengono svolte nel rispetto delle normative igienico sanitarie”.

“Prima di iniziare le vacanze, vi chiedo di donare il vostro sangue a chi in ferie non può andare perché costretto in un letto d’ospedale”, la richiesta del responsabile Avis che spiega che “l’età media dei donatori si è alzata, questo significa che i giovani donano molto meno il loro sangue rispetto agli adulti”.

“Ogni persona in buono stato di salute, tra i 18 e i 65 anni di età, è invitato a recarsi al servizio trasfusionale degli ospedali Riuniti di Foggia dalle 8 alle 11:30”, ricorda.

Promo