Anniversario strage dei treni, il Sindaco di Andria: “Abbiamo il dovere di ricordare”

[epvc_views]

“Abbiamo il dovere morale di ricordare perché non accada più. Non è possibile rivivere un altro 12 luglio del 2016”. Lo ha detto il sindaco di Andria, Giovanna Bruno, a Bari a margine della cerimonia in ricordo delle 23 vittime del disastro ferroviario del 12 luglio 2016 sulla tratta Andria-Corato.

La prima cittadina ricorda “il caldo, il suono delle cicale, gli alberi di ulivo, questa terra bianca arida che divenne putrida di sangue” pensieri che “sono scolpiti nel cuore sia visti dagli occhi dei cittadini, perché cinque anni fa era un cittadino, sia delle Istituzioni perché oggi le situazioni continuano ad avere il dovere di ricordare anche perché è una di quelle tragedie rispetto alle quali non si può pensare che ce ne possa essere un’altra ancora, quindi chiediamo a noi stessi che quella pagina che sembrava essere estratta da qualche libro di fantascienza o da qualche film dell’incredibile rimanga unica nella storia”.

“Anche la giustizia farà il suo corso -ha continuato- in queste ore si sta celebrando un’altra udienza del processo. Le famiglie attendono anche la giustizia terrena che è un’altra delle componenti di questa strage”.

Promo