Bimbo ferito in agguato trasferito a Bari: lesioni multiple da proiettile a organi interni

“Lesioni multiple causate da un proiettile a diversi organi interni”. Lo rende noto oggi il Policlinico Riuniti di Foggia relativamente alle condizioni di salute del bambino di 6 anni, rimasto ferito da un colpo di pistola nell’agguato costato la vita allo zio, Matteo Anastasio, 42 anni, avvenuto a San Severo (Foggia), la sera dei festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli europei di calcio. A fare fuoco, usando una pistola calibro 7,65, una delle due persone a bordo della moto che ha affiancato lo scooter sul quale viaggiavano zio e nipote, dopo averli raggiunti nei pressi della stazione.”

Al Policlinico Riuniti di Foggia sono stati assicurati tutti gli interventi fondamentali per stabilizzare le funzioni vitali”, si legge nel bollettino diffuso nel primo pomeriggio. “Nella serata di ieri è stato trasferito all’ospedale Giovanni XXIII di Bari, struttura con finalità e attrezzature pediatriche”. Le condizioni del bambino restano critiche.

Promo