Impianto Edison di Brindisi: documenti incompleti, rinvio seduta consiglio superiore lavori pubblici

[epvc_views]

Il Consiglio superiore dei lavori pubblici ha rinviato la seduta per il procedimento di autorizzazione al deposito di gas naturale proposto da Edison nel porto di Brindisi. A darne notizia è il sindaco della città, Riccardo Rossi all’esito dell’adunanza di oggi.

“Dal Consiglio superiore dei Lavori pubblici è stato chiesto il rinvio dell’argomento in una prossima seduta per l’incompletezza della documentazione in merito ad alcuni punti sollevati. Sia per quanto attiene al piano regolatore portuale che alle informazioni necessarie a comprendere il rapporto tra l’impianto e la città di Brindisi, riguardo l’impatto della movimentazione dei mezzi” si legge nella nota diffusa dal comune in mattinata.

“Sono intervenuto e in qualità di sindaco di Brindisi ho chiesto che siano approfondite anche le ripercussioni dell’impianto sull’infrastruttuzione ferroviaria presente a Costa Morena est, i possibili impatti sulla retroportualità e la zona Franca doganale istituita dall’Agenzia delle dogane su una proposta di Enel Logistics”, dice il sindaco Rossi.

“Il Consiglio superiore dei lavori pubblici, acquisita la mia istanza, chiederà tutta la documentazione all’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale. Restiamo in attesa della prossima convocazione”, conclude il primo cittadino di Brindisi.

Promo