Migliorano le condizioni del bambino di 5 anni vittima di un’esplosione di gas in casa

Migliorano le condizioni del bambino di 5 anni e dell’anziano nonno feriti domenica mattina nell’esplosione di una bombola di Gpl in un’abitazione estiva di Santa Maria al Bagno di Nardò, in provincia di Lecce Sono ricoverati nell’ospedale ‘Antonio Perrino’ di Brindisi. Inizialmente entrambi si trovavano nel centro Grandi ustioni, ma ieri i medici hanno sciolto la prognosi per il bambino che questa mattina è stato trasferito in Pediatria, dove proseguono le medicazioni dei sanitari del ‘Grandi ustioni’.

Anche le condizioni dell’uomo stanno migliorando: le ustioni riportate nell’esplosione sono diffuse ma superficiali e sono trattate nel centro.

Promo