Incendi, il bosco di Gravina brucia ancora. Tre fronti attivi

Sono proseguite per tutta la notte e sono tuttora in corso le operazioni di spegnimento dell’incendio scoppiato mercoledì scorso a Gravina in Puglia, che ha già bruciato circa mille ettari di superficie, tra terreni e area boschiva. “Il rogo -fa sapere il Comune- continua a interessare un’ampia porzione” del bosco Difesa Grande, “contrastato nella sua avanzata da Vigili del Fuoco, personale Arif, Polizia locale e Protezione civile, sostenuti dall’alto da Canadair e Fireboss”.

Da ieri sul posto si sono recati per il coordinamento degli interventi anche il capo della Protezione civile regionale, Mario Antonio Lerario e il direttore generale dell’Arif, Francesco Ferraro. “Tre, allo stato, i fronti attivi” fa sapere il Comune: “il primo, in località La Monarca, è al momento ritenuto sotto controllo e confinato in un’area già nei giorni scorsi gravemente danneggiata dal fuoco; il secondo, sul quale si concentrano gli sforzi maggiori, riguarda località Marassano (in direzione Forniello)”.

Da ieri sera si è aperto un terzo fronte: “a causa di un incendio sprigionatosi sul versante lucano – spiega ancora il Comune – anche un vasto tratto di località Rifezza (zona Caprarizza) e’ finito sotto lo schiaffo del fuoco. Il timore è che la presenza di canaloni di collegamento con Difesa Grande possa favorire il salto del rogo”.

Promo