Incendi, Coldiretti Puglia: “Triplicati nel 2021”

210

“Una autentica emergenza”. Così Coldiretti Puglia definisce i roghi che hanno devastato terreni, frutteti e boschi in tutta la regione provocando “danni per milioni di euro all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo”. Gli incendi sono “triplicati nel 2021”, fa sapere l’associazione spiegando che l’ultimo in ordine di tempo si è verificato “ad Andria, dove sono andati in fumo oltre 1.000 alberi di ciliege, prugne e olivi”. Coldiretti evidenzia che “il 60% degli incendi è di natura dolosa” ed è necessario “aumentare prevenzione, sorveglianza e soprattutto educazione ambientale”.

Nelle aree bruciate -conclude Coldiretti Puglia- saranno impedite anche tutte le attività umane tradizionali e la scoperta del territorio da parte di decine di migliaia di appassionati. Per ricostituire i boschi ridotti in cenere dal fuoco ci vorranno fino a 15 anni con danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo.

Promo