Incendio a Matera, i sindaci di Altamura e Gravina: “Respiriamo aria terribile”

“L’odore di bruciato credo lo sentiate come lo sento io. L’aria che stiamo respirando è terribile, lo affermo anche se non abbiamo i risultati dell’Arpa. Tenete chiuse le finestre e se potete restate a casa”. Lo dichiara la sindaca di Altamura (Bari), Rosa Melodia, con riferimento alle conseguenze dell’incendio scoppiato ieri nella discarica di Matera, il cui denso fumo nero ha invaso le città murgiane di Altamura e Gravina.

“Al tavolo della sicurezza, a cui ho partecipato su invito del prefetto di Matera Argentieri, è stata sottolineata la necessità di monitoraggio dell’aria in tutto il territorio compreso tra Matera Altamura e Gravina, soprattutto da parte di Arpab e Asl Mt. Intanto -dice Melodia- anche ad Arpa Puglia è stato richiesto, anche grazie all’intervento della prefetta di Bari Bellomo, di monitorare eventuali innalzamenti dei valori limite sul territorio”.

Anche il sindaco di Gravina in Puglia, Alesio Valente, conferma che il fumo proveniente da Matera ha invaso la città, invitando “a tenere chiuse le finestre e restare il più possibile a casa o comunque usare le mascherine” e anticipando che dalle prime verifiche effettuate dall’Arpa “non emergerebbero problemi per la salute”. Valente si rivolge poi al collega primo cittadino di Matera, commentando una sua “frase infelice” per aver detto che “fortunatamente il vento spira verso Gravina e Altamura e quindi non ci sono problemi per la città di Matera. L’ambiente è uno solo -dice Valente- e poi la discarica si trova nel suo Comune, è giusto che intervenga con forza”.

Promo