Olimpiadi Tokyo 2020: Lombardia locomotiva con 19 medaglie, la Puglia si tinge di oro

È la Lombardia la locomotiva del miracolo azzurro alle Olimpiadi di Tokyo con 19 medaglie: in quasi un terzo dei 38 allori italiani è coinvolta la regione settentrionale ma la vera sorpresa di questi Giochi è la Puglia che ha regalato ben tre ori e un argento con Vito Dell’Aquila (nella foto), Massimo Stano, Antonella Palmisano e Luigi Samele, rispettivamente delle province di Brindisi, Bari, Taranto e Foggia.

La distribuzione delle medaglie italiane -10 ori, di cui la metà nell’atletica, 8 argenti e ben 20 bronzi- è spesso frutto di lavoro di squadra e quindi superiore alle 38 assegnate per disciplina. La mappa che emerge è dominata dagli atleti delle Regioni settentrionali: ben 34, infatti, provengono dal Nord, 17 dal Sud e dalle isole, 14 dal Centro. Leader indiscussa del medagliere per regioni è la Lombardia che può vantare 19 podi, più di intere aree territoriali. Un riscatto sportivo per la Regione simbolo dell’Italia settentrionale, duramente colpita dalla pandemia e dalla crisi economica, che adesso festeggia sei ori, quattro argenti e nove bronzi dei suoi concittadini, in cima alle classifiche per ogni metallo. A debita distanza seguono Lazio e Veneto con 6 medaglie, al gradino piu’ basso Puglia e Campania con 5.

Promo