Ferrara (M5S): “Da Salvini e Lega inquietanti segnali di posizionamento”. Il caso Foggia

[epvc_views]

“È raccapricciante che Salvini sponsorizzi per il Quirinale Berlusconi, un pregiudicato per frode fiscale che ha fondato un partito con Marcello Dell’Utri, condannato per concorso esterno in associazione mafiosa”. Lo ha detto, in un’intervista a La Notizia, il senatore Gianluca Ferrara, vicepresidente del gruppo M5S al Senato.

“I recenti endorsement di Salvini a favore dell’ex cavaliere Berlusconi -prosegue Ferrara- non sono attribuibili al caldo o ai troppi mojito che sta ingurgitando al Papeete, ma a un duplice piano: completare la sua ‘opa’ su Forza Italia e inviare un messaggio rassicurante a quel sistema clientelare e corrotto presente nel nostro Paese. I falliti tentativi leghisti di rendere praticamente impuniti i reati collegati alla criminalità che erano presenti nella prima versione della riforma Cartabia, sono un chiaro segnale di posizionamento su cui riflettere”, afferma il senatore cinquestelle, collegando il tutto all’altro “segnale inquietante” lanciato da Durigon con la sua proposta di “intitolare al fratello del Duce un parco già dedicato a Falcone e Borsellino. Per non parlare – conclude Ferrara – dei recenti leghisti arrestati e indagati per mafia, non ultimo lo scioglimento del comune di Foggia per infiltrazioni della criminalità organizzata”.

Promo