Commercio in Puglia, al via il calendario sperimentale per le festività nazionali

[epvc_views]

Su proposta dell’assessore alle Attività produttive della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci, la giunta ha approvato una delibera per definire, in via sperimentale, un calendario annuale di definizione delle chiusure degli esercizi commerciali nelle festività nazionali, al quale gli operatori economici si uniformano, nell’ambito dei rispettivi accordi volontari.

“È infatti intendimento della Regione tener conto delle richieste dei sindacati e delle principali organizzazioni di categoria, anche al fine di garantire un’adeguata omogeneità delle scelte degli operatori economici e la corretta informazione ai consumatori, sia residenti che ospiti, in considerazione dell’elevata vocazione turistica del territorio regionale”, spiega una nota della Regione Puglia.

I giorni di chiusura previsti dalla delibera sono: 15 agosto (Ferragosto) 2021; 25 e 26 dicembre 2021; 1 gennaio 2022; 17 aprile 2022 (Pasqua); 25 aprile 2022; 1 maggio 2022.

La proposta ha incontrato il favore di tutti i sindacati e delle Associazioni di categoria più rappresentative, fatta eccezione per Federdistribuzione, che ha espresso assoluta contrarietà a qualsivoglia indirizzo regionale in materia. ”Le chiusure degli esercizi commerciali -spiega la Regione- non possono essere oggetto di disciplina regionale, in quanto rientrano nella materia della concorrenza e, pertanto, la proposta di calendario assolve al fine di assicurare adeguata e preventiva informazione ai consumatori e offrire un’indicazione alle esigenze di programmazione degli operatori economici, nel rispetto della libertà di iniziativa economica. Resta impregiudicata ogni ulteriore valutazione di opportunità su orari e giorni di apertura delle attività commerciali nelle aree con un’economia prevalentemente turistica e nelle città d’arte”.

Promo