Green Pass, Cgil Puglia: “Rispettare chi lavora nel turismo”

“In queste settimane di massima presenza di turisti nelle località balneari e nelle città d’arte della Puglia, un appello va rivolto a tutti, imprese e cittadini, affinché vi sia il rispetto delle misure di prevenzione anti Covid a garanzia della propria salute e anche di chi lavora nei settori dell’accoglienza e dei servizi connessi al turismo”. Lo dichiara la Cgil Puglia “a fronte anche della lieve ripresa dei contagi nella regione -dice il sindacato- che non va sottovalutata, e delle situazioni di assembramenti spesso connesse ad attività nemmeno consentite, che sono denunciate quotidianamente da molti sindaci”.

“Il divertimento -commenta il segretario generale Pino Gesmundo- non può ignorare la condizione di criticità rispetto alla diffusione del virus che ancora ci troviamo a vivere”. Per questo “chiediamo rispetto per la salute di chi lavora -prosegue- di chi spesso per bassi salari è impegnato in quell’industria del turismo che garantisce a migliaia di cittadini di trascorrere al meglio le proprie vacanze”. “Ai turisti – conclude – chiediamo di collaborare con le attività in merito al rispetto delle disposizione relative al Green Pass, così come l’utilizzo delle mascherine lì dove necessario e il solito precauzionale distanziamento in caso di affollamenti”.

Promo