Assalto a un portavalori nel tarantino: commando armato mette a segno una rapina, aggredita guardia giurata

Scene da vero film d’azione che hanno terrorizzato la popolazione del noto borgo di Grottaglie, in provincia di Taranto, quelle verificatesi nella tarda mattinata odierna. Un commando armato, determinato a mettere a segno una rapina avendo come obiettivo un furgone portavalori impegnato nel suo programma giornaliero di rimpinguare alcuni bancomat pugliesi, tra cui quello di una sede locale di una banca sita nella “città delle ceramiche”.

La dinamica della rapina si è svolta seguendo modalità cruente: la banda di rapinatori composta da quattro elementi criminali, tutti con l’identità occultata da passamontagna, hanno assaltato il blindato proveniente da Bari che transitava, appunto, nei pressi della banca grottagliese per scaricare sacchi contenenti laute somme di denaro. Le guardie giurate poste a presidio della filiale e del portavalori sono state colte all’improvviso e cadute nell’agguato organizzato dai malviventi. Questi ultimi armati ognuno di pistola, hanno aggredito uno dei vigilanti con il calcio della pistola, colpendolo ripetutamente alla testa, e sottraendogli al contempo la sua arma d’ordinanza.

L’altra guardia giurata rimasta a bordo del blindato, attenendosi al protocollo, ha abbandonato il luogo dell’assalto per poi tornare nei pressi dell’istituto di credito per dare manforte ai suoi colleghi rimasti vittima dell’azione criminosa. Il vigilante coraggioso ha anche tentato di tallonare i quattro rapinatori in fuga per tentare di bloccarli. Ma a nulla è valso l’intervento del pubblico ufficiale poiché i malviventi con estrema destrezza, sono riusciti a scappare furtivamente.

Con veemenza, i rapinatori hanno sottratto i sacchi pieni di denaro liquido e, impossessatisi del capiente bottino, sono fuggiti a bordo di un automobile servita per la rapina, dileguandosi e facendo perdere le loro tracce. Gli inquirenti hanno provveduto a effettuare una stima approssimativa della somma sottratta con la rapina inflitta alla banca di Grottaglie che ammonterebbe a circa 100.000 euro.

La guardia giurata che ha subito la truce aggressione è stata immediatamente condotta all’ospedale Giannuzzi di Manduria per ricevere le dovute cure e ulteriori accertamenti.
Ad occuparsi delle indagini investigative sono gli uomini dell’Arma dei carabinieri coadiuvati dalla Polizia, giunti tempestivamente dopo il compimento del reato sul luogo antistante la filiale dell’istituto di credito per condurre gli opportuni rilievi tecnici.

Nelle ore successive all’assalto, si è dispiegato su tutto il territorio pugliese, e, in particolare, nelle aree provinciali del capoluogo jonico, brindisino e leccese, un tour de force delle forze dell’ordine impegnate 24 ore su 24 per riuscire a sgominare la banda dei rapinatori del portavalori, tuttora ancora latitante.

Monica Montanaro

Promo