Il ministro Brunetta inaugura il Festival dei Sensi a Cisternino

Sarà il ministro Renato Brunetta a inaugurare la prossima edizione del Festival dei Sensi, nella Valle d’Itria. La lectio, inizialmente annunciata per il 26, verrà anticipata, su richiesta del Ministro, a mercoledì 25 agosto per evitare possibili coincidenze di date con il primo Consiglio dei Ministri dopo la breve pausa di Ferragosto. Mercoledì 25 agosto, all’ora del tramonto, sui colli di Cisternino, nella Cava Conti -aperta in esclusiva per la Rassegna- dopo il taglio del nastro alle ore 18,00 il pubblico potrà apprendere il decalogo per una buona, semplice e funzionale Amministrazione Pubblica al servizio dei cittadini, spiegato dal Ministro in persona.

Renato Brunetta, economista, ordinario di Politica economica all’Università di Roma, è ministro per la Pubblica amministrazione nel Governo Draghi. Ha insegnato nelle Università di Padova, Venezia e Roma. Editorialista per le più importanti testate italiane, ha vinto il Premio Saint-Vincent per l’Economia. Già ministro nel Governo Berlusconi IV, è stato consigliere economico nei Governi Craxi e Ciampi.

Il proposito nobile e ammirevole è quello di “sburocratizzare” e modernizzare il Paese. Proposito che, nelle intenzioni, preoccupa una schiera di funzionari il cui potere sembra inossidabile e radicato da tempi immemorabili. Si tratta di perseguire un sogno per uscire dall’incubo. Come? Quando? Ce lo spiegherà Renato Brunetta, il ministro cui dobbiamo il decreto sulle semplificazioni e quello sul reclutamento nella PA, appena convertiti in legge dal Parlamento. Una buona amministrazione pubblica al servizio dei cittadini può essere la dorsale innervante dell’economia e della giustizia sociale. Che preparazione ha il personale che gestirà un cambiamento di questa dimensione?

Dopo l’anticipazione a sorpresa del 25, il calendario del Festival dei Sensi proseguirà come da programma da giovedì 26 a domenica 29 agosto tra Martina Franca, Cisternino, Locorotondo e Ostuni. “Le mani” al centro di questa nuova edizione: simbolo di azione, contatto, umanità. Dal tocco del pianista alla cyber security, dai dipinti agli schiaffi, dalla filosofia alle borsette, passando per gli smartphone e senza dimenticare la scienza, si attraversa il tema dell’anno come fosse un sentiero di campagna, in piena libertà, per ricrearsi. Attesi, tra gli altri: l’architetto Mario Botta, il cyber detective Umberto Rapetto, la pianista Beatrice Rana, l’ambientalista Ermete Realacci, l’artista Tullio Pericoli.

Programma completo del Festival, organizzato anche con il sostegno di Alce Nero e BCCL Locorotondo, su http://www.festivaldeisensi.it I biglietti costano da 4,00 a 6,00 euro e si potranno acquistare sul posto prima di ogni evento e in prevendita a Cisternino alla libreria Mondadori (via Monte La Croce 37), a Locorotondo alla tabaccheria Cervellera (piazza V. Emanuele 1) e a Martina Franca alla edicola e tabacchi Gioiello (piazza XX Settembre 17).Prenotazione obbligatoria solo per i laboratori e le attività fisiche (SMS O WHATSAPP 335.691.25.55): per tutti gli altri incontri non si effettuano prenotazioni. Gli incontri sono organizzati nel rispetto delle norme anti-Covid e l’accesso è riservato ai possessori di Green Pass : si consiglia di arrivare sul posto con qualche minuto di anticipo.

Promo