Rifiuti, in Puglia +2,3% differenziata carta e cartone

144 Visite

La pandemia non ferma la raccolta differenziata di carta e cartone in Puglia: nel 2020 sono state complessivamente raccolte e avviate a riciclo 203.226 tonnellate di carta e cartone, in crescita del 2,3% rispetto all’anno precedente. È quanto emerge dal 26esimo rapporto annuale sulla raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone in Italia diffuso da Comieco, consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica.

“Nonostante le restrizioni derivanti dall’emergenza sanitaria e la conseguente riduzione a livello nazionale della produzione dei rifiuti -commenta Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco- la raccolta differenziata di carta e cartone cresce in tutto il Sud Italia e in Puglia sono state raccolte 4.474 tonnellate di carta e cartone in piu’ rispetto al 2019”.

“Tuttavia -precisa- ci sono ancora ampi margini di crescita: ogni pugliese ha differenziato e avviato a riciclo 49,7 kg di carta e cartone, un risultato superiore alla media del Sud (43,2 kg/abitante) ma ancora inferiore rispetto a quella nazionale pari a 57,2 kg per abitante. Si possono e si devono aumentare i volumi raccolti ma non bisogna trascurare la qualita’ dei conferimenti che deve essere ulteriormente migliorata ed e’ fondamentale a garanzia del buon riciclo”.

Nel 2020 in Puglia Comieco ha gestito direttamente 161.788 tonnellate – 1.953 in piu’ rispetto al 2019 – equivalenti al 79,6% della raccolta differenziata di carta e cartone, riconoscendo ai Comuni in convenzione oltre 10,33 milioni di euro. Analizzando i dati nel dettaglio, a livello di raccolta pro capite la provincia di Bari si conferma piu’ virtuosa (60,5 kg/ab) seguita da quelle di Lecce (52,5 kg/ab) e Brindisi (51,4 kg/ab).

Promo