D’Attis (Forza Italia): “Inserire il porto di Brindisi nella rete Core”

168 Visite

“Nel 2013 diedi notizia alla comunità dell’esclusione di Brindisi dal corridoio scandinavo-mediterraneo: allora ero consigliere comunale e la mia funzione non mi consentiva di smuovere ulteriormente le acque e non fui ascoltato. Oggi, da parlamentare e rappresentante del territorio, posso sbattere i pugni sul tavolo e far sentire la voce di una comunità che merita attenzione. Se si perde questa occasione, se ne riparlerà fra 10 anni ed è chiaro che sia un treno imperdibile: per questo, chiedo al territorio, agli operatori e alle istituzioni locali di fare quadrato e pretendere l’inserimento di Brindisi nella rete dei porti Core”: lo ha sottolineato il commissario regionale pugliese di Forza Italia, il deputato Mauro D’Attis, in una nota diffusa in occasione del convegno oggi dal titolo “La nuova rivoluzione industriale sotto-banchina”, organizzato dall’International Propeller Club Port of Brindisi.

“Mi impegno -ha detto- ad organizzare un incontro con il ministro Giovannini affinché anche il governo nazionale prenda atto della serietà della richiesta. Invito ufficialmente anche il sindaco della città Rossi a partecipare. Da solo posso combattere questa battaglia, ma non vincerla”.

Promo