Superbonus, famiglie di Martina Franca doneranno in Madagascar infissi sostituiti

Gli abitanti del quartiere Montetullio di Martina Franca (Taranto), dove è allestito il più grande cantiere d’Italia per l’efficientemente energetico grazie alle opportunita’ offerte dal SuperEcobonus 110%, hanno deciso di donare i propri infissi, ancora in ottimo stato, per un progetto di solidarietà in Madagascar.

Il cantiere di Montetullio coinvolge 224 famiglie, 38 imprese, 175 operai. Serveco, impresa operatrice dei lavori, coordina il progetto. Un intervento dal valore di oltre 18 milioni di euro, seicentomila euro a palazzo, che costerà meno di tremila euro a famiglia, grazie agli incentivi del SuperEcobonus che permetteranno di ridurre i consumi delle famiglie di piu’ del 60 per cento. Uno degli interventi di efficientamento riconosciuti dal Superbonus 110% riguarda proprio la sostituzione degli infissi. Più di mille saranno sostituiti, e 760 sono gia’ stati smontati e messi da parte.

Grazie all’interessamento di Don Fernando Doria, parroco della parrocchia San Vincenzo De’ Paoli di Lecce, una parte del progetto riguarda la costruzione di una scuola di arti e mestieri a Nosy Be, nella diocesi di Ambasa, su un terreno di 1200 metri. Anche l’aspetto del trasporto è stato gestito con un approccio circolare. Grazie al coinvolgimento di una ditta di trasporti, Marraffa srl, sono stati utilizzati i viaggi dei loro camion per trasportare le finestre dal quartiere Montetullio ai depositi di Lecce, prima che queste venissero spedite verso il porto di Genova, alla volta del Madagascar. Intanto, domani visiterà il cantiere una delegazione degli oltre ottanta vescovi e circa settecento laici partecipanti, da oggi a Taranto, alla Settimana sociale dei cattolici.

Promo