Appalti illeciti per il servizio di igiene urbana, annullato il sequestro da 20 milioni alla Lombardi Ecologia

[epvc_views]

Il Tribunale del Riesame di Bari ha annullato il sequestro preventivo di beni del valore di 20 milioni di euro eseguito un mese fa della Guardia di Finanza nei confronti di 7 persone, tra le quali l’amministratore della società Lombardi Ecologia srl che si occupa di raccolta e smaltimento rifiuti per alcuni Comuni del Barese.

I giudici hanno accolto i ricorsi dei difensori degli indagati, accusati a vario titolo di corruzione, frode in pubbliche forniture, turbata libertà degli incanti e reati fallimentari. Secondo la Procura di Bari l’amministratore unico della società di rifiuti, Rocco Lombardi, sarebbe riuscito a mascherare una esposizione debitoria con il fisco per oltre 50 milioni di euro, con il ricorso alla rateizzazione dei debiti tributari, poi non onorata con l’Agenzia delle Entrate, così partecipando a bandi di gara pubblici pur non avendone i requisiti.

I Comuni coinvolti nei presunti appalti illegittimi sono Conversano, Triggiano e Cellamare. Nei confronti dei sette destinatari dei sequestri, tra i quali anche funzionari comunali, i giudici hanno ordinato la restituzione di tutti i beni, un centinaio tra mobili e immobili.

Promo