Picchia convivente e la costringe a chiedere elemosina, arrestato 60enne a Mesagne

[epvc_views]

Avrebbe continuato a picchiare la convivente anche davanti ai carabinieri che avevano accompagnato la donna a casa, perché potesse prendere le sue cose. Un uomo di 60 anni di origini romene, residente a Mesagne (Brindisi) da vent’anni, è stato arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

Secondo quanto denunciato dalla donna, anche lei romena, l’uomo l’avrebbe indotta con l’inganno a trasferirsi in Italia con la speranza di trovare un posto di lavoro come badante. L’avrebbe poi percossa, schiaffeggiata e umiliata costringendola a chiedere l’elemosina nei pressi del cimitero o di un supermercato, fino a raccogliere 25 euro al giorno. Quando la vittima si è presentata dai carabinieri era trasandata e malnutrita.

Ora si trova al sicuro in una casa protetta, dopo aver ricevuto le cure necessarie in ospedale. L’uomo è stato invece condotto nel carcere di Lecce.

Promo