Busta con proiettili al direttore generale della Asl di Lecce. Minacce per “ordinare” la proroga dei contratti Sanitaservice

163 Visite

Una busta da lettere con dentro due proiettili è stata recapitata ieri al direttore generale della Asl di Lecce, Rodolfo Rollo. I proiettili erano accompagnati da un messaggio dattiloscritto in cui veniva «ordinato» al dg di prorogare i contratti in scadenza di 30 dipendenti attualmente in servizio, a tempo determinato, in Asl Lecce. Lo rende noto con un comunicato la Sanitaservice salentina in cui si informa che è stata presentata denuncia.

Giovanni Migliore, presidente di Fiaso e direttore generale del Policlinico di Bari, a proposito delle intimidazioni spiega: “Al direttore generale della Asl di Lecce va la piena solidarietà della Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere per le gravi e intollerabili minacce ricevute. Chi è alla guida di una azienda sanitaria ha il delicato compito di tutelare le esigenze di salute pubblica osservando leggi e norme nel massimo rispetto della legalità. Nessuna scorciatoia né alcuna corsia preferenziale sono possibili per le procedure di reclutamento. Condanniamo le intimidazioni ed esprimiamo vicinanza al collega Rollo”.

Promo