Canosa, controlli dei Carabinieri ai circoli privati. Denunciata una persona per furto di energia elettrica

179 Visite

Nella settimana appena trascorsa i Carabinieri della Compagnia di Andria e della Stazione di Canosa di Puglia, supportati da vari equipaggi di rinforzo dell’XI Reggimento Puglia di Bari hanno effettuato una serie di controlli straordinari a circoli privati ed esercizi pubblici nel centro di Canosa di Puglia finalizzati non solo al contenimento della diffusione del virus Covid 19 ma anche alla prevenzione e repressione di reati in genere, al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti ed al rispetto delle norme in materia immigrazione.

In totale i militari hanno sottoposto a verifica 3 circoli privati e numerosi bar frequentati solitamente da stranieri e pregiudicati identificando oltre 80 persone, verificando le licenze e gli statuti dei club al fine di verificare se tutti gli avventori fossero associati regolarmente.

Nel corso delle attività che, come accennato, si sono protratte per tutta la settimana appena trascorsa, i militari hanno anche deferito in stato di libertà una persona responsabile di un circolo ricreativo per furto di energia elettrica in quanto il contatore era direttamente collegato alla rete pubblica. I militari su disposizione del Sostituto Procuratore di Turno hanno anche posto sotto sequestro il locale con tutte le apparecchiature in esso contenute. Sono inoltre in corso di valutazione eventuali richieste all’autorità di P.S. competente per la violazione dell’art. 100 del T.U.L.P.S. (Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza) che prevede la chiusura di luoghi abitualmente frequentati da persone pregiudicate, pericolose o che comunque, costituiscano un pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume e per la sicurezza dei cittadini.

I controlli dei Carabinieri coordinati dal Comando Compagnia di Andria e sotto la supervisione del Comando Provinciale Bat continueranno con cadenza serrata anche durante le settimane a venire.

Promo