Il sindaco di Brindisi: “L’aula magna della scuola Kennedy intitolata a don Ciccio Guadalupi, ex presidente Confindustria e vittima di mafia”

163 Visite

“Non tutti sanno che don Ciccio Guadalupi è una vittima innocente di mafia, riconosciuta tale nel 2019: venne assassinato nel 1986 in un tentativo di rapina per mano di Vito Di Emidio, sicario della Sacra Corona Unita”. Così il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, oggi in occasione della cerimonia di intitolazione a Guadalupi, all’epoca presidente dell’associazione degli industriali, dell’aula magna dell’istituto comprensivo Kennedy nel rione Casale, in collaborazione con il Presidio Libera Brindisi gli ha intitolato l’aula Magna della scuola Kennedy.

Erano presenti i figli dell’imprenditore, titolare di uno stabilimento di pastorizzazione del latte nel rione Casale, Mariapia e Fortunato Guadalupi. Quello di don Ciccio Guadalupi, fu il primo omicidio commesso da Vito Di Emidio, alias Bullone, reo confesso di più di venti fatti di sangue: venne ucciso in un tentativo di rapina messo in atto l’11 ottobre dell’86 all’interno dello stabilimento. Per l’omicidio Guadalupi, Di Emidio è stato condannato in concorso con un’altra persona, mai identificata. Il mistero resta da anni.

Promo