Fa motocross nell’area protetta del Parco Alta Murgia in territorio di Andria, denunciato ruvese

160 Visite

Stava praticando motocross in un’area del parco dell’alta Murgia, ricadente nel comune di Andria, in cui lo sport non è consentito.

A scoprirlo sono stati i forestali che hanno denunciato un uomo di Ruvo di Puglia (Bari) per violazione alla legge quadro sulle aree naturali protette. L’uomo inoltre è stato multato perché la moto era senza targa e assicurazione: il mezzo è stato sequestrato. Se il motocross è esercitato su piste libere e fuori dai tracciati viari, disturba la fauna, danneggia l’ambiente e gli escursionisti perché produce non solo un’elevata rumorosità ma nella maggior parte dei casi, delle modifiche al territorio con aperture nuove di piste.

Per questo le norme a tutela dell’area protetta prevedono un generale divieto finalizzato a salvaguardare la vegetazione e la tranquillità delle specie.

Promo