Teatro, Ferzan Ozpetek a Bari. “Un monologo tra ricordi e speranze”

99 Visite

Sarà lo spettacolo autobiografico di Ferzan Ozpetek ad aprire la stagione di prosa 2021/2022 del comune di Bari (fuori abbonamento) il 6 e il 7 dicembre, realizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Il regista, sceneggiatore e scrittore, sarà sul palco del teatro comunale Niccolò Piccinni con ‘Ferzaneide. Sono Ia!’, spettacolo concepito durante il lungo periodo di sospensione che tutto il mondo ha vissuto e che ha fortemente colpito il settore dello spettacolo dal vivo.

“L’idea è nata l’anno scorso, quando eravamo messi proprio male e i teatri erano chiusi”, racconta Ozpetek in una nota diffusa dal comune di Bari. “Questa volta ho voluto parlare direttamente di me rivolgendomi ad un pubblico reale seduto lì in platea. Un monologo che esprime però il dialogo fra la mia intimità e ciò che mi accade intorno, tra i miei ricordi e le mie speranze, quello che per me è stato e quello che mi auguro sarà”, prosegue.

“Racconto le mie ansie, le mie gioie, come nascono i film e da dove traggo le idee dei soggetti. Nello spettacolo, per esempio, spiego come sono nati Il bagno turco o Mine vaganti. Le differenze prima e dopo l’avvento dei telefonini. Come era l’Italia degli Anni 70, quando sono arrivato io a Roma, e come è adesso. Tocco mille argomenti: mia mamma, le mie zie, l’Italia, i miei amici”, conclude.

Promo