Ingiurie su pagamento Tari su pareti della chiesa di Santa Maria del Galeso a Taranto

[epvc_views]

Scritte offensive, con ingiurie e riferimenti al pagamento della Tari, sono state trovate davanti al portone e sulle pareti esterne della chiesa Santa Maria del Galeso, al quartiere Paolo VI di Taranto. Indagini sono in corso da parte della Digos e dei Carabinieri, che hanno acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza, per risalire ai responsabili. Il gesto potrebbe essere riconducibile al recente provvedimento che permette solo al Vaticano di non versare più la Tari.

Il presidente di Kyma Ambiente (societa’ per la nettezza urbana), Giampiero Mancarelli, in una nota stigmatizza “quanto accaduto ed esprime solidarieta’ a tutta la comunita’ parrocchiale e al sacerdote don Salvatore. Gli operatori dell’Arca hanno provveduto a cancellare le scritte supportando l’intervento di alcuni parrocchiani della Santa Maria del Galeso che si sono occupati di eliminare queste frasi.

L’intervento completo di copertura e tinteggiatura -precisa Mancarelli- verrà finalizzato nelle prossime ore”. A fine ottobre le pareti della stessa parrocchia furono imbrattate da scritte inneggianti al Ddl Zan. Qualche giorno fa, invece, scritte sataniche sono state trovate sulla facciata del chiesa SS. Crocifisso.

Promo