Margherita di Savoia, occupazione abusiva e abbandono di rifiuti. Sigilli e multa ai proprietari dell’area

254

Continua senza sosta l’attività di vigilanza e controllo da parte dell’ufficio locale marittimo – guardia costiera di Margherita di Savoia mirata al contrasto degli abusi perpetrati a danno del demanio marittimo.

I militari hanno proceduto al sequestro di un’area demaniale marittima di 365 metri quadrati, abusivamente occupata, sita all’interno dell’ambito portuale, per la quale il comune non aveva rinnovato i necessari titoli autorizzativi ed al deferimento d i m.r. alla competente autorità giudiziaria. L’indagato aveva inoltre interdetto il vicino passaggio pubblico, unico accesso ad un a parte del porto caratterizzata dalla presenza di una spiaggetta naturale.

Pertanto, al fine di rendere nuovamente fruibile l’area, veniva intimata l’immediata rimozione dello sbarramento, realizzato mediante l’apposizione di una catena, chiusa con lucchetto, ad uso esclusivo di taluni soggetti. nell’ambito delle attività di vigilanza e controllo demaniale ed ambientale in ambito portuale, sono stati rinvenuti anche depositi incontrollati di numerosi attrezzi da pesca, quali draghe e reti da posta, per i quali sono state prodotte diffide alla rimozione. in caso di inottemperanza alle stesse , si procederà a denunciare i relativi proprietari per occupazione abusiva di pubblico demanio marittimo, oltre che contestare loro la violazione al regolamento portuale sanzionata in via amministrativa con il pagamento della somma di 6.197 euro.

Il porto di Margherita di Savoia era già sotto la lente dei militari inquirenti che, con l’intervento del comune, si erano attivati per la rimozione di diverse tipologie di rifiuti, abbandonati in spregio al vigente piano rifiuti portuale ed al testo unico ambientale, arrecando pregiudizio all’ambiente circostante. l’attenzione della guardia costiera a tutela dell’ambiente e dell’intero ecosistema marino è massima e tale si manterrà a garanzia di tutela della flora e della fauna marina, nonché della salute pubblica. Il comandante della capitaneria di porto di barletta, da cui dipende l’ufficio locale marittimo di Margherita di Savoia, esprime il suo apprezzamento per la professionalità e la competenza dimostrata dal personale militare nel raggiungere gli importanti risultati nell’ambito della repressione delle attività illecite a danno dell’ambiente

Promo