Sferrò coltellata durante banale lite in un bar di Ravenna, resta in carcere 55enne di Serracapriola

158 Visite

Il Gip del Tribunale di Foggia ha convalidato il fermo di Angelo Salvatore, il 55enne bloccato verso le 17 di domenica dai Carabinieri a Serracapriola, nel foggiano, suo paese d’origine, con l’accusa di avere tentato di uccidere 24 ore prima con una coltellata al collo un 38enne muratore albanese fuori da un bar della centralissima piazza baracca a Ravenna, città dove vive. Per il giudice, la versione di una legittima difesa fornita dal 55enne non è convincente.

All’indagato è stata applicata inoltre la custodia cautelare in carcere e gli atti, per competenza, sono stati trasmessi al Tribunale di Ravenna. L’albanese, subito operato, è ancora ricoverato in rianimazione. All’origine della lite, una banale discussione di politica.

Promo