Taranto, scoperto bazar dello spaccio di cocaina ed eroina in casa. Arrestato pusher 27enne

161 Visite

Nuovo duro colpo messo a segno dai carabinieri della Stazione di Taranto Nord che, dopo giorni di indagini mirate, hanno scovato e smantellato l’ennesima piazza di spaccio di stupefacenti. Grazie a un’intensa sorveglianza del soggetto attenzionato e dopo una serie di appostamenti, si è individuata la base operativa dello smercio della droga in un appartamento delle case popolari di Via Machiavelli. L’operazione antidroga condotta dai carabinieri ha portato all’arresto del pusher, un 27enne di Taranto che aveva messo su una lucrosa attività illecita di spaccio di sostanze stupefacenti.

La dinamica repentina dell’azione dei militari ha portato al successo del blitz: con uno stratagemma sono riusciti a ingannare il circuito di videosorveglianza illegale, passando inosservati al controllo dello spacciatore che, attraverso l’occhio delle telecamere installate, teneva sotto controllo il flusso dei clienti e, soprattutto, la presenza indesiderata in zona delle forze dell’ordine. Eluso il sistema, i carabinieri sono penetrati all’interno dell’appartamento del pusher senza essere notati, cogliendo in flagranza di reato il giovane tarantino. Effettuata l’irruzione nella casa, si trovavano dinanzi un vero e proprio bazar al dettaglio di droga: nella fattispecie cocaina ed eroina in quantitativi significativi.

Nel corso dell’ispezione domiciliare hanno rinvenuto nella cucina un tavolo imbandito con ogni sorta di sostanza stupefacente come fosse l’allestimento di una vetrina. Con meticolosità lo spacciatore aveva confezionato e suddiviso le dosi di droga –cocaina ed eroina– sulla base della tipologia e del peso, oltreché del prezzo allo spaccio. Gli investigatori hanno recuperato, inoltre, un grosso cristallo di eroina grezzo del peso di 60 grammi, ancora da predisporre in dosi. La droga requisita dai carabinieri si conteggia complessivamente in 48 dosi tra cocaina ed eroina, oltre il materiale utile al taglio e al confezionamento dello stupefacente, e due quaderni in cui erano annotati tutti gli appunti inerenti la compravendita di droga, ora al vaglio delle forze dell’ordine e dell’autorità giudiziaria.

Lo spacciatore 27enne è stato posto in stato di arresto su disposizione della Procura di Taranto e tradotto presso il carcere di Brindisi.

Promo