Aggredirono con spari e mazza di ferro un uomo a Triggiano, arresati due giovani e una ragazza

173 Visite

Due giovani e una ragazza, tra i 20 e i 24 anni sono stati arrestati dai carabinieri nel barese perché ritenute responsabili dell’aggressione nella notte tra il 18 e il 19 settembre scorsi a Triggiano di un uomo di 33 anni ferito ad un braccio da persone armate con una pistola e una mazza di ferro. La ragazza è ai domiciliari.

Sono accusati di violenza privata, lesioni aggravate dai futili motivi e dalla crudeltà, porto abusivo di arma da fuoco, esplosione di colpi d’arma da fuoco e simulazione di reato. Avrebbero agito per gelosia perché la vittima era in compagnai di una donna legata sentimentalmente ad uno degli aggressori.

I tre sono stati arrestati a Cellamare, Noicattaro e Mola di Bari, in esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, i due giovani arrestati hanno prima aggredito la vittima, sparandole contro almeno 3 colpi d’arma da fuoco, mancandola, per poi colpirla con la mazza ferrata, procurandole lesioni ad un braccio, oltre a rompere il finestrino e a danneggiare in più parti la carrozzeria della sua autovettura.

Le indagini hanno consentito anche di accertare il coinvolgimento della fidanzata di uno dei due arrestati che, oltre ad essere presente durante l’aggressione, aveva successivamente denunciato falsamente il furto dell’autovettura utilizzata per compiere l’agguato. Autovettura che è stata trovata qualche giorno nei pressi dell’abitazione di uno degli indagati.

Promo