Migranti, al Cara di Bari “lanterne verdi” per solidarietà a chi è bloccato al freddo alle frontiere d’Europa

[epvc_views]

Nel Cara di Bari, il Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo, vicino al monumento che ricorda le vittime del Mediterraneo, sono state accese le “lanterne verdi”. È “un piccolo gesto simbolico di solidarietà -spiega il direttore della struttura, Michele Di Lorenzo- per condannare quanto sta accadendo alle frontiere dell’Europa e per far capire che non si può restare indifferenti di fronte alla sofferenza di bambini, donne e uomini innocenti”.

Il Cara di Bari ha aderito così all’iniziativa della cooperativa Auxilium che “sta illuminando del colore della speranza” si legge in una nota “ogni struttura in cui opera in Italia (rsa, case di riposo, ospedali, residenze psichiatriche riabilitative, case famiglia per minori, centri accoglienza, uffici), ricordando i polacchi di frontiera che hanno acceso luci verdi nelle loro case, per far sapere ai migranti bloccati nel gelo al confine con la Bielorussia che lì avrebbero trovato soccorso e accoglienza”.

(Foto Ansa)

Promo