Uccise padre della fidanzata, condannato all’ergastolo a Brindisi

[epvc_views]

La Corte d’assise di Brindisi ha condannato all’ergastolo un ragazzo di 22 anni, Lorenzo Moro, e a 22 anni di reclusione ciascuno i suoi genitori, tutti ritenuti responsabili di un omicidio compiuto ad Ostuni il 13 luglio 2019.

Oltre a Lorenzo Moro sono stati condannati i suoi genitori: Germano Moro e Cinzia D’Amico, imputati per l’uccisione di Giuseppe Maldarella, 44enne assassinato a margine di una lite scoppiata in strada, nel centro cittadino, e dovuta a una relazione contrastata fra Lorenzo Moro e la figlia della vittima. Maldarella fu colpito almeno 28 volte con quattro diversi tipi di armi da taglio. Le indagini furono condotte dalla polizia.

Secondo i giudici l’omicidio fu commesso per futili motivi, sono state escluse dalla corte alcune altre aggravanti contestate: gli atti di crudeltà e la recidiva. I tre imputati, che furono tutti arrestati, sono stati anche condannati al risarcimento dei danni in favore delle parti civili. Il pm, Livia Orlando, aveva chiesto per tutti la condanna al carcere a vita.

Promo