Sequestrano e rapinano in casa 62enne, un arresto a San Marco in Lamis

Hanno fatto irruzione in casa di un 62enne di San Marco in Lamis (Foggia) e dopo averlo picchiato e legato lo hanno rapinato di 150 euro. È quanto accertato i carabinieri che hanno arrestato (ai domiciliari) su ordinanza del Gip di Foggia, uno dei due presunti autori della brutale rapina con l’accusa di rapina e sequestro di persona. Sono in corso le ricerche del complice. La vittima è stata medicata e giudicata guaribile in pochi giorni.

All’identificazione dell’indagato si è giunti dopo la denuncia sporta dal 62enne che il mattino seguente alla rapina, compiuta nella notte del 25 settembre scorso, per il terrore è scappato da San Marco in Lamis e si è rifugiato a Roma dove ha un’altra abitazione. Lì ha trovato il coraggio di presentarsi ai carabinieri per raccontare l’accaduto.

Dai filmati delle telecamere di sicurezza presenti nel paese i carabinieri hanno ricostruito alcune caratteristiche dei rapinatori che sono state utili all’identificazione dell’arrestato. Inoltre sono riusciti a recuperare, nascosti in una siepe in un giardino comunale di San Marco in Lamis, due pistole a giocattolo e alcuni degli indumenti utilizzati durante il colpo.

Promo