Basket serie A, Brindisi torna alla vittoria e batte Treviso nello scontro diretto

25 Visite

Alla dodicesima giornata di regular season arriva la prima sconfitta dell’Olimpia Milano. L’armata di Messina si arrende alle tante assenze a Trieste, che fa festa per 71-68. I meneghini, senza sei giocatori tra infortuni e sospensioni, perdono anche Datome nel riscaldamento e tengono botta sino all’ultimo quarto, dove però segnano appena 9 punti e vanificano il +6 di vantaggio alla terza sirena. Per l’Allianz è Banks l’uomo copertina, top scorer con 19 punti.

Si riavvicinano in classifica, dunque, i campioni d’Italia in carica della Virtus, vittoriosi nel derby di Bologna contro la Fortitudo per 76-70. Nella stracittadina numero 111, alla Effe non bastano i 20 di Aradori e i 17 di Feldeine. Spalla a spalla sino al 69-69, quando Jaiteh segna i liberi e Groselle no, poi è Teodosic dall’arco a chiudere i giochi e a confermare le gerarchie: la VIRTUS Segafredo sogna in grande, la Fortitudo è ultima.

Nello scontro diretto per il terzo posto, è Trento a spuntarla. L’Aquila ferma la striscia di cinque successi di fila della matricola Napoli passando in trasferta per 72-81 portando cinque giocatori in doppia cifra. Brindisi riprende il passo, dopo quattro ko, imponendosi nello scontro diretto contro Treviso. L’Happy Casa, pur complicandosi la vita, ha avuto la meglio all’overtime, per 99-95.

Per l’ottavo posto spunta Tortona, che nell’anticipo di sabato regola una Venezia incerottata (fuori anche Tonut per problemi nel riscaldamento) per 77-65. La Reggiana esulta sulla sirena con la tripla della vittoria di Olisevicius che gela la Vitrifrigo Arena. Pesaro rimonta dal -18 ma si arrende sul 69-72 sulla magia del lituano. Sassari ritrova il sorriso al PalaSerradimigni dopo due mesi al termine di un tiratissimo confronto con Varese, battuta per 104-99. Agli ospiti non basta un maestoso Keene (autore di 33 punti), i giganti cambiano marcia nell’ultimo quarto (35-22). Missione compiuta anche da Brescia, che appesantisce la crisi di Cremona, alla sesta sconfitta consecutiva, con lo score di 86-73.

HAPPY CASA BRINDISI-NUTRIBULLET TREVISO 99-95 D1TS (TAB) HAPPY CASA BRINDISI: Adrian 13, Perkins J. 10, Zanelli 8, De Donno ne, Vitucci ne, Visconti 5, Gaspardo 11, Redivo 4, Clark 2, Chappell 19, Udom 2, Perkins N. 25. Allenatore: Vitucci. NUTRIBULLET TREVISO: Russell 20, Faggian ne, Vettori ne, Bortolani 8, Imbro’ 6, Casarin, Chillo 4, Sims 16, Sokolowski 4, Dimsa 26, Jones 11. Allenatore: Menetti. ARBITRI: Rossi-Bartoli-Gonella. NOTE: parziali: 30-24, 51-40, 63-57, 86-86. Tiri liberi: BRINDISI 25/32, Treviso 18/24. Usciti per cinque falli: Chappell, Russell, Dimsa, Sokolowski.

Promo