Legge di Bilancio, emendamento dei 5 Stelle. Mario Turco: “Non si potrà licenziare con un sms”

220

“Il Movimento 5 Stelle ha introdotto in legge di Bilancio un nuovo emendamento volto a limitare il fenomeno delle delocalizzazioni per difendere i lavoratori italiani e l’economia del Paese. Con questa misura non sarà ammissibile che le imprese e, in particolare, le multinazionali avviino procedure di licenziamento in via telematica attraverso modalità Sms o video, assicurando le comunicazioni formali e il congruo preavviso ai prestatori di lavoro, pena il pagamento di sanzioni maggiorate”. Lo riferisce il senatore tarantino Mario Turco, vicepresidente del M5S e già sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

“È importante -aggiunge- oggi più di ieri, che lo Stato dimostri di saper stare accanto alla classe lavoratrice, per scongiurare che la crisi scaturita dalla pandemia possa ripercuotersi sui diritti dei lavoratori e dei cittadini e per consentire al nostro sistema produttivo di crescere in modo sostenibile”.

“Ancora una volta -conclude- il M5S dimostra di saper difendere concretamente l’Italia con impegno e dedizione, proteggendo le eccellenze, le pmi e i lavoratori”.

Promo